fbpx
Stiamo caricando

Il Contrabbasso

Teatro Dadà

A proposito di questo spettacolo

Diretto da Luca Giberti, regista genovese di cinema e teatro che si divide tra Italia e Inghilterra, Il Contrabbasso è una commedia musicale scritta nel 1981 dallo scrittore tedesco Patrick Süskind. Quattro anni più tardi, nel 1985, Süskind pubblica Il profumo, romanzo che scalerà rapidamente la classifica dei best-seller europei, un successo internazionale edito in oltre quaranta stati.
Il contrabbasso frantuma ogni idea di trama, catapultando lo spettatore in un turbinio in piena di emozioni, passioni, giudizi folgoranti, deliri e paradossi. Protagonista un contrabbassista che, in questo inarrestabile flusso di coscienza, intreccerà un discorso sulla Musica e sull’Arte con la storia tragicomica della sua vita. Divorato da un feroce amore/odio per il proprio strumento, frustrato da una carriera ai massimi livelli ma pur sempre nell’ultima fila dell’orchestra di stato, il protagonista si innamora di una fascinosa – e ignara – cantante solista. E così, inizia ad architettare un piano folle…

Dati artistici

di Patrick Süskind
con Andrea Nicolini
regia Luca Giberti
produzione Luca Giberti, Associazione Culturale QED

Ancora più Teatro?

Questo spettacolo è parte dei seguenti abbonamenti:

Prosa 7 Prosa+2

Se ti piace Il Contrabbasso ti suggeriamo anche:

22/03/2020
Arena del Sole – Bologna
Sala Leo de Berardinis
La realtà di una provincia disperata e terribile, dimenticata dalla società, raccontata dallo sguardo di Emma Dante
04/04/2020
Teatro Dadà
Alessandro Bergonzoni alle prese con le sue peripezie: linguistiche, ritmiche, comiche – certamente – ma anche profondamente serie
19/01/2020
Teatro Dadà
Un recital vivace e colto, fra riferimenti classici, rimandi alla contemporaneità e molta, molta ironia
13/12/2019
Teatro Dadà
Commedia musicale nera, fulminante e irresistibile, del geniale e controverso Patrick Süskind, interpretata da Andrea Nicolini

La più lunga ora

Ricordi di Dino Campana e Sibilla Aleramo
27/10/2019
Teatro Dadà
Tra le pareti del manicomio, il poeta di Marradi passa in rassegna la sua vita e la scrittura della sua tormentata opera