Stiamo caricando

Ragazzi di vita

Arena del Sole – Bologna
Sala Leo de Berardinis

A proposito di questo spettacolo

Dal romanzo che nel 1955 diede scandalo con le sue storie di povertà e disperazione, Massimo Popolizio, su drammaturgia di Emanuele Trevi, dirige Lino Guanciale e un folto gruppo di giovani attori, dando vita a un universo di fibrillazioni e vitalità anarchiche totalmente fuori dai contesti borghesi.
In scena una coralità di voci, 18 ragazzi a comporre il vasto repertorio di personaggi, con continue sovrapposizioni di spregiudicatezza e pudore, violenza e bontà, brutalità e dolcezza. A guidarli in questo affresco, dove le vicende si alternano suddivise in diversi episodi e archi temporali, è la regia di Massimo Popolizio che ci porta “dentro” le giornate dei giovani sottoproletari. Racconti di vite con cui ci restituisce la loro generosità e la loro violenza, il comico, il tragico, il grottesco di uno sciame umano che dai palazzoni delle periferie si sposta verso il centro. Su tutti, a fare da tessuto connettivo tra le storie del romanzo, la figura del “narratore” che si aggira come uno “straniero” in visita a rendere possibili e visibili tutte le scene, Lino Guanciale.

Dati artistici

di Pier Paolo Pasolini
drammaturgia Emanuele Trevi
regia Massimo Popolizio
con Lino Guanciale
e Sonia Barbadoro, Giampiero Cicciò, Roberta Crivelli, Flavio Francucci, Francesco Giordano, Lorenzo Grilli, Michele Lisi, Pietro Masotti, Paolo Minnielli, Alberto Onofrietti, Lorenzo Parrotto, Cristina Pelliccia, Silvia Pernarella, Elena Polic Greco, Francesco Santagada, Stefano Scialanga, Josafat Vagni, Andrea Volpetti
scene Marco Rossi
costumi Gianluca Sbicca
luci Luigi Biondi
canto Francesca della Monica
video Luca Brinchi e Daniele Spanò
assistente alla regia Giacomo Bisordi
produzione Teatro di Roma - Teatro Nazionale

 

foto di Achille Lepera

Video

Ancora più Teatro?

Questo spettacolo è parte dei seguenti abbonamenti:

Prosa 7 Prosa+2

Se ti piace Ragazzi di vita ti suggeriamo anche:

14/04/2019
Teatro Storchi – Modena
Umberto Orsini dà voce a Ibsen: una storia segnata da una grande carica erotica e da uno spregiudicato esercizio del potere
20/11/2018
Teatro Dadà
Una riflessione sul male e le sue innumerevoli identità. Riccardo III oggi, demone recluso e indomito

Dio ride

Nish Koshe
05/12/2018
Teatro Dadà
Una zattera trasporta 7 vagabondi, 5 musicanti e un narratore che racconta storie di gente esiliata
15/02/2019
Teatro Dadà
Le storie di tanti personaggi ai margini del tessuto sociale, raccontate con irruente sensibilità da Ascanio Celestini
03/04/2019
Teatro Dadà
La commedia di Goldoni incentrata sul tema del conflitto e della guerra come gioco di interessi e potere