Stiamo caricando

Giannino e la pietra nella minestra

Teatro Dadà

A proposito di questo spettacolo

Tecnica utilizzata: teatro d’attore con musica dal vivo
Fascia d’età: 6-10 anni
Durata: 50 minuti

Due narratori e una fisarmonica raccontano la storia di Giannino, bambino nato in città e poco avvezzo alla vita agreste, con mille sorprese. Abituato ad essere circondato da giochi elettronici, TV, computer e play station, le vacanze in campagna dai nonni, che tanto aveva sospirato, si rivelano presto un’avventura difficile da superare. Senza televisione ma con la voce del nonno che racconta, senza merendine confezionate ma con i frutti dell’orto, senza film terrificanti ma con uno spaventapasseri extraterrestre e una nonna che cucina minestre di verdura con i sassi…sembra davvero difficile sopravvivere.
Lo spettacolo narra, con la complicità della musica e del gioco in scena, la storia di un cambiamento, la scoperta di un mondo reale che rivela, agli occhi di un bambino, la bellezza dell’affetto e … la bontà di un minestrone cucinato con una pietra veramente magica.
Giannino e la pietra nella minestra è la riscrittura scenica dell’omonimo racconto tratto dal libro “Mi mangio una storia – dodici racconti intorno al cibo” di Guido Castiglia. I temi affrontati, in una dimensione giocosa e paradossale dallo spettacolo, sono sostanzialmente due: da un lato la scoperta, da parte di un bambino soggetto all’influenza del marketing televisivo e assuefatto ai prodotti confezionati, della genuinità dei prodotti della campagna, dall’altro il contrasto tra il mondo tecnologizzato della contemporaneità e quello concreto della vita agreste. Giannino e la pietra nella minestra è uno spettacolo dalla forte impronta positiva ed educativa, nel quale si racconta di una trasformazione e di una presa di coscienza importante, resa possibile dall’incontro e dall’esperienza concreta con la natura, dove la campagna dei nonni diventa il luogo dell’iniziazione e lo scontro/incontro con essi, l’occasione per conquistare uno sguardo più sereno sulle cose del mondo.

Dati artistici

di Guido Castiglia
regia Guido Castiglia
con Guido Castiglia e Beppe Rizzo
musiche originali Beppe Rizzo
produzione Nonsoloteatro
in collaborazione con Associazione culturale Oltreilponte


foto di Matteo Gallina